THE BRIDGE – La serie originale – con Sofia Helin: Saga Norén e Kim Bodnia: Martin Rohde, di Hans Rosenfeldt, 2011, da Wikipedia

The Bridge – La serie originale (nota con il titolo Bron in lingua svedese e Broen in danese) è una serie televisivadanosvedese ideata da Hans Rosenfeldt.

Trasmessa dal 21 settembre 2011 sulla rete televisiva svedese SVT1

VAI A:

Sorgente: The Bridge – La serie originale – Wikipedia



COMO, mille firme per salvare il CINEMA ASTRA – ilgiorno.it, 9 febbraio 2017

COATESA SUL LARIO ... e dintorni

«Per tanti anni l’Astra e il Gloria sono stati gli ultimi presìdi per dare una boccata d’ossigeno agli amanti del cinema. Continuano a essere una risorsa preziosa per la città». Così il sindaco di Como Mario Lucini risponde all’appello lanciato in questi giorni da due realtà culturali in pericolo, il cinema Astra – gestito dall’Ufficio Cinema della Diocesi – e il Gloria, gestito dall’Arci. È Lucini il destinatario della petizione online per salvare l’Astra, diramata in occasione del Festival del Cinema di Como, che si è chiuso sabato con la partecipazione di Marco Bellocchio che ha ribadito pieno sostegno «a un’iniziativa preziosa, che va difesa. Spero possa continuare perché è l’unico modo per far vedere un cinema che si trova sempre meno nei circuiti normali»

Sorgente: Como, mille firme per salvare il cinema Astra – Cronaca – ilgiorno.it

View original post


THE DANISH GIRL, di Tom Hooper, con: Eddie Redmayne e Alicia Vikander, al Teatro Comunale San Teodoro (via Corbetta, 7 | Cantù) giovedì 9 febbraio ore 21

THE DANISH GIRL
giovedì 9 febbraio ore 21
Stagione CINEMA
Proiezione organizzata in collaborazione con Jonas Como Onlus
Teatro Comunale San Teodoro (via Corbetta, 7 | Cantù)

La visione del film sarà preceduta, alle ore 19.30, da un aperitivo a buffet (piatto tipico polenta, fagioli e salsiccia, salumi e formaggi…e per finire chiacchiere e bugie…) a cui siete calorosamente invitati!

Modera il dibattito successivo alla proiezione la dott.ssa Elena Veri (psicologa Jonas Como Onlus). Di seguito alcune sue note di apertura alla visione del film: “The Danish Girl, film diretto da Tom Hooper, racconta il dramma interiore di quella che viene considerata la prima transgender della storia. Nella Danimarca di fine anni venti, il pittore Enair Wegener (interpretato da un Eddie Redmayne con doti sublimi da trasformista), sposato con la ritrattista Gerda Wegener (Alicia Vikander, premio Oscar come miglior attrice non protagonista), un giorno, posando per gioco in abiti femminili per la moglie, sente risuonare all’improvviso una verità tanto sorprendente quanto intimamente antica. Da questo momento comincia per lui l’avvicinamento tormentato ad un’altra identità sessuale, che lo porterà a nominarsi come Lili Ebe. Come si diventa un uomo o una donna? Per la psicoanalisi l’anatomia non rappresenta un destino già interamente scritto per l’umano. La scelta dell’identit sessuale è un processo psichico complesso e stratificato a cui partecipano il reale del corpo, le influenze culturali e l’incidenza delle aspettative e dei desideri provenienti dall’Altro di riferimento e dal soggetto stesso. Il film ci accompagna con pennellate intense e delicate nei labirinti della soggettivazione del corpo sessuato”

Regista: Tom Hooper
Con: Eddie Redmayne e Alicia Vikander
Nomine: Oscar al miglior attore, Oscar ai migliori costumi
Premi: Oscar alla miglior attrice non protagonista


Proposta indecente (1993), di Adrian Lyne, con Robert Redford, Demi Moore, Oliver Platt, Woody Harrelson – scheda in MYmovies.it

 

giovan copiia a causa dei problemi economici si reca a Las Vegas per tentare la sorte al gioco. Ma ancora una volta la fortuna non li assiste. Viene loro in soccorso un affascinante miliardario che propone un patto sorprendente: in cambio di una notte d’amore con la giovane sposa corrisponderà ai due un milione di dollari. L’offerta turba il loro ménage. Infine e non senza sofferenze i due accettano. Le conseguenze saranno devastanti. Il marito non accetterà più di vivere con la donna che lo ha tradito per amor suo e rifiuterà il denaro. Ma il lieto fine è inevitabile. Film di grande successo proprio a causa dell’ipocrisia che dispensa sapientemente al pubblico. Una trama invereconda che solo per la presenza discreta di Redford appare meno insulsa di quanto non sia. Incredibile la supposizione che il laido Woody Harrelson possa competere con il pur attempato divo. Una barzelletta dilatata ad arte per la pruderie di un pubblico in vena di finte trasgressioni.

Sorgente: Proposta indecente (1993) – MYmovies.it


Fai bei sogni (Italia / Francia, 2016, 134 minuti), di Marco Bellocchio, con Valerio Mastandrea, Bérénice Bejo, Guido Caprino, Nicolò Cabras e Dario Dal Pero, al FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, CINEMA ASTRA di Como


A nove anni Massimo perde la mamma per un infarto improvviso – o almeno così gli dicono i parenti, riluttanti a renderlo partecipe della morte della donna. Dopo un’infanzia solitaria e un’adolescenza difficile Massimo diventa un giornalista affermato ma continua a convivere con il ricordo lacerante della madre scomparsa, nonché con un senso di mistero circa la sua improvvisa dipartita. Solo alla fine scoprirà come sono andate esattamente le cose, e troverà il modo di risalire alla luce.

Sorgente: FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al CINEMA ASTRA di Como. Le trame di tutti i film a cura di BiBazz, 28 gennaio-4 febbraio 2017 | Il Cinema Racconta …


La leggenda di Bob Wind (Italia, 2016, 90 minuti) di Dario Baldi, con Corrado Fortuna, Lavinia Longhi, Ivan Franek, Paolo Briguglia e Elisabetta De Vito, al FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, CINEMA ASTRA di Como


È un film che si ispira alla vita di Roberto Cimetta, un personaggio tanto eccentrico quanto geniale e purtroppo dimenticato in Italia. Attraverso la finzione, il regista cerca di ricostruire le vicende di questo artista fuori dagli schemi che ha lottato e in qualche modo cercato di cambiare il modo di fare teatro nel nostro paese. Anna è una giornalista di fama internazionale che decide di mettersi sulle tracce di Cimetta per mettere insieme il puzzle della sua vita e conoscere anche qualcosa in più su se stessa e sul suo passato. Attraverso i racconti di chi lo ha conosciuto, documenti e i luoghi dove Roberto ha lavorato, la giornalista conosce l’estro e la follia di questo uomo che ha creduto più di ogni altra cosa al su sogno.

Sorgente: FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017, al CINEMA ASTRA di Como. Le trame di tutti i film a cura di BiBazz, 28 gennaio-4 febbraio 2017 | Il Cinema Racconta …


La kryptonite nella borsa (2011), di IVAN COTRONEO – scheda di MYmovies.it

Locandina La kryptonite nella borsa

Napoli, 1973. Peppino è il più giovane membro della famiglia Sansone. Neanche dieci anni, l’onta di una forte miopia giovanile e un’ammirazione per lo strambo cugino che crede di essere Superman. In seguito alla sua morte, il piccolo Peppino comincia a immaginarne la presenza, e di questo supereroe fantasma dal naso aquilino e dal forte accento napoletano fa il suo unico amico fidato. Quando la madre Rosaria entra in depressione dopo aver scoperto che il marito la tradisce, sarà infatti lui, più che i due zii giovani e incoscienti o i tre piccoli pulcini donati dal padre fedifrago, a insegnargli come trovare il proprio posto nel mondo.

tutta la scheda qui:

Sorgente: La kryptonite nella borsa (2011) – MYmovies.it