I dieci film esteticamente più belli della storia del cinema – Il Post

CineFix è un gruppo di filmmaker, sceneggiatori, registi e animatori. Nel loro ultimo video spiegano quali sono, secondo loro, i dieci film esteticamente più belli della storia del cinema, dall’unico lunghissimo piano sequenza di Arca Russa al bianco e nero di Manhattan, analizzando qualche dettaglio della regia e della cura fotografica, e citando gli altri film degni di nota dal punto di vista della bellezza, che però non sono riusciti a entrare in classifica. Le motivazioni delle scelte sono spiegate all’interno del video. Una versione in breve si trova nelle informazioni che accompagnano il video nella sua pagina YouTube.

Sorgente: I dieci film esteticamente più belli della storia del cinema – Il Post


Ferzan Ozpetek, MINE VAGANTI, con Riccardo Scamarcio, Ennio Fantastichini, Alessandro Preziosi, Ilaria Occhini, Carolina Crescentini, Nicole Grimaudo, Elena Sofia Ricci

 

La mediocre tranquillità altoborghese della famiglia Cantone, proprietaria da decenni di un pastificio salentino, viene irrimediabilmente stravolta dal coming out del primogenito Antonio (Alessandro Preziosi). Cacciato di casa e dall’azienda, sarà in qualche modo “rimpiazzato” dal minore Tommaso (Riccardo Scamarcio), tornato da Roma con l’intenzione di dichiarare finalmente la propria omosessualità e le aspirazioni letterarie. Per non compromettere ulteriormente la situazione, soprattutto in seguito al collasso subito dal padre (Ennio Fantastichini), Tommaso continuerà a fingere. Solamente la nonna (Ilaria Occhini), che da una vita custodisce il ricordo di un amore impossibile, saprà consigliare al nipote “di non farsi mai dire dagli altri chi deve amare” e di sbagliare per conto proprio.

da http://www.cinematografo.it/recensioni/mine-vaganti/


MOMMY di Xavier Dolan, 2014 – da Cinematografo

biografia di Xavier Dolan: https://www.wikiwand.com/it/Xavier_Dolan#/overview

Diane “Die” Després, un’esuberante giovane vedova, madre di Steve, un turbolento quindicenne affetto dalla sindrome da deficit di attenzione, decide di ritirare il ragazzo dall’istituto cui è stato affidato e di prendere la sua custodia a tempo pieno. Tra scontri e discussioni, la loro convivenza è tutt’altro che semplice, così come far quadrare i conti visto che “Die” ha perso il lavoro. A portare equilibrio tra madre e figlio c’è Kyla, una nuova vicina di casa che si è presa un anno sabbatico dall’insegnamento, e che si rivelerà un inaspettato sostegno per affrontare e superare le crisi e le problematiche di Steve, aiutando Die a mantenere viva la speranza.

Sorgente: Mommy – Cinematografo


Un padre in prestito (1994), Second Best USA/Gran Bretagna, di Chris Menges. Con William Hurt, Jane Harrocks, Chris Clearly Miles

Graham Holt ha passato i quaranta, non ha mai avuto una donna sua e nemmeno il vecchio padre occupa il suo cuore più di tanto. James di anni ne ha circa una dozzina, è orfano di madre e stravede per il genitore (che sta in galera). Graham chiede di poter adottare James e, intanto, ne ottiene l’affidamento. Ma James ha un temperamento per niente facile e andarci d’accordo è un arduo problema… Una vicenda nutrita di convincente e commovente sensibilità che non cade mai nel patetico strappalacrime. Un William Hurt strepitoso per intensità magistralmente contenuta, un ambiente reso con puntuale precisione a far da esatta cornice alla vicenda.

Sorgente: Un padre in prestito (1994) | FilmTV.it

Tra Graham e James nasce un incontro-scontro creando dinamiche psicologiche complesse, che sfociano talora nello screzio anche aspro, talora nello slancio affettuoso, dato l’estremo bisogno di amore di entrambi. Durante un week-end in campeggio, Graham ricorda la delusione atroce di scoprire che la più bella settimana della sua vita, solo col padre al mare, è stata per costui un fastidio: James, commosso, diventa affettuoso. Poi lo zio materno di Graham, Turpin, gli rivela che il presunto genitore era sterile e che lui è stato adottato. Frattanto il padre di Graham, aggravatosi, viene ricoverato: a lui James regala due oggetti sottratti alla casa del bisnonno materno, dove Graham lo ha portato in visita. Improvvisamente appare il padre di James, malato di Aids: Graham decide di ospitarlo affinchè il ragazzo affronti la nuova situazione. James scappa di notte nella foresta e si scava una buca dove rivive il terribile trauma del suicidio della madre: Graham, disperato, lo trova e dorme con lui nella foresta. Al mattino gli dichiara di volere un vero rapporto come padre e figlio e non di essere una controfigura ed il ragazzo lo accetta come nuovo padre.


L’ARTE DEL SOGNO di Michel Gondry, 2007

« Sono qui che voglio stare chiuso nel mio cervello e voi fuori continuate a bussare » (Stéphane – Gael Garcìa Bernal). Questa battuta del protagonista è la sintesi di “L’arte del sogno”, un film onirico, delicato, fantasmagorico e surreale del 2007 per la regia di Michel Gondryinterpretato da Gael Garcìa Bernal (Stéphane), Charlotte Gainsbourg (Stéphanie), Alain Chabat (Guy) e Miou-Miou (Christine Miroux).

Stéphane è un giovane creativo che confonde sogno e realtà. In seguito alla morte del padre in Messico, torna a Parigi dalla madre dove trova un impiego come illustratore di calendari promozionali per una piccola impresa. La sua vicina di casa è l’intrigante Stéphanie, che si diletta per hobby nel cucire giocattoli di pezza. Stéphane si invaghisce di lei senza essere corrisposto nella realtà, però nel sogno vive con lei una relazione d’amore perfetta. Di notte la corteggia, di giorno le costruisce pupazzi e giocattoli improbabili, ma sogno e realtà non coincidono.

Un film giocato sulla psiche dell’uomo e della donna, sull’amore non corrisposto e sull’elemento onirico che attutisce i duri colpi della realta:

Sorgente: Come vedere in streaming “L’arte del sogno” | L43 Guide


Cinema e psicologia: i film influenzati dalle teorie di Carl Gustav Jung | in FareFilm.it

Sorgente: Cinema e psicologia: i film influenzati dalle teorie di Carl Gustav Jung | FareFilm.it


il programma di Torno al Cinema, l’appuntamento del giovedì della estate 2016 organizzato congiuntamente dalla Pro Loco di Torno e dall’Associazione “Via de Benzi 17”

Ecco il programma di Torno al Cinema, l’appuntamento del giovedì di questa estate organizzato congiuntamente dalla Pro Loco di Torno e dall’Associazione “Via de Benzi 17”. Buona visione!

TORNO AL CINEMA

Organizzato da PRO LOCO TORNO e Associazione Culturale “Via de Benzi 17

In Piazzetta Braga in Riva di Torno

Ingresso libero- inizio spettacoli ore 21.30

 

– Giovedì 14 luglio

Sopravvissuto – The Martian

Fantascienza, 2015, 141 minuti

Diretto e prodotto da Ridley Scott Mark. L’astronauta Mark Watney, erroneamente creduto morto, viene lasciato su Marte, e racconta la sua lotta per la sopravvivenza e gli innumerevoli sforzi per salvarsi e tornare sulla Terra.

– Giovedì 21 luglio

Ernest & Celestine

Film d’animazione, 2012, 80 minuti

Diretto da Stéphane Aubier è basato sull’omonima serie di libri per bambini. Racconta l’incontro dei due personaggi che vivono numerose avventure.

– Giovedì 28 luglio

Fuocoammare

Documentario, 2016, 106 minuti

Diretto da Gianfranco Rosi, premiato con l’Orso d’oro per il miglior film al Festival di Berlino, ha per oggetto l’isola di Lampedusa e gli sbarchi di migranti.

– Giovedì 4 agosto

Race – Il colore della vittoria

Sport/storia, 2016, 134 minuti

Diretto da Stephen Hopkins è incentrato sulla vita dell’atleta afroamericano Jesse Owens, che vinse quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi del 1936 a Berlino.

– Giovedì 11 agosto

Il cammino per Santiago (The Way)

Drammatico, 2010, 121 minuti

Scritto e diretto da Emilio Estevez.Thomas Avery, statunitense, si reca in Francia per percorrere la famosa via di pellegrinaggio sulla quale è morto il figlio.

– Giovedì 18 agosto

My Fair Lady

Musical, 1964, 170 minuti

Diretto da George Cukor. Il professor Higgins, scommette con l’amico Pickering di riuscire a trasformare la fioraia Eliza Doolittle in una dama di alta classe,..

– Giovedì 25 agosto

FILM A SCELTA DEL PUBBLICO

2016-07-12_082428

locandina: I film di Torno al Cinema 2016


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 2.779 follower