Social

Timbuktu ( Le Chagrin des oiseaux),  2014 di Abderrahmane Sissako

L’eccezionalità del dramma, più antropologico che politico, del mauritano Sissako – anche sceneggiatore con Kessen Tall – sta nella denuncia della demenza criminale raccontata con la levità ironica e lirica di una fiaba antica e la bellezza figurativa di un quadro di Gauguin. Nella messa in ridicolo della stupidità, dell’ipocrisia, dell’ignoranza dei sedicenti combattenti per la fede islamica, mostrandone la volontà di dominio fine a sé stessa, priva di qualsiasi qualità spirituale.

Sorgente: Il film del giorno | Zanichelli Dizionari più



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...