Hammamet, di Gianni Amelio, con Pierfrancesco Favino, 2020

Stanze di Cinema

Hammamet **1/2

Raccontare Bettino Craxi a vent’anni dalla morte solitaria avvenuta Tunisia, vuol dire cominciare a fare i conti con la nostra storia più recente, vuol dire cercare di affrontare la rimozione collettiva, che ha colpito l’uomo politico più potente e decisivo nel lungo declino della Prima Repubblica, seguito all’uccisione di Aldo Moro: primo Presidente del Consiglio socialista, poi premier per tre anni, in quello che allora era stato il governo più longevo della storia repubblicana, leader di un partito che aveva preso nel suo momento più difficile dopo il 9% delle elezioni del 1976 e l’aveva portato ad essere pietra angolare nel sistema politico italiano.

L’indagine del Pool di Mani Pulite della Procura di Milano, con il processo del 1993 al socialista Sergio Cusani, per la cosiddetta maxi-tangente Enimont, avrebbe travolto l’intero sistema, lasciando il partito di Filippo Turati di fronte al suo completo disfacimento, mentre Craxi sceglieva la…

View original post 1.066 altre parole

IL BAMBINO DI VETRO (Italia, 2015, 85 minuti) di Federico Cruciani, con Paolo Briguglia, Vincenzo Ragusa, Chiara Muscato, Vincenzo Albanese e Fabrizio Romano, FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017

il racconto fa vedere la mostruosità della cultura mafiosa da come ci vive dentro un bambino. Solo lui si assume qualche responsabilità soggettiva: con la madre, con il padre e perfino con i topi. Non tutti i pescatori mettono la droga nei pesci. E se un bambino ce la vuole fare, ce la si può … Leggi tutto IL BAMBINO DI VETRO (Italia, 2015, 85 minuti) di Federico Cruciani, con Paolo Briguglia, Vincenzo Ragusa, Chiara Muscato, Vincenzo Albanese e Fabrizio Romano, FESTIVAL DEL CINEMA ITALIANO 2017