Social

I ragazzi stanno bene (The Kids Are All Right),  2010,  106′, di Lisa Cholodenko, con Julianne Moore, Annette Bening, Mark Ruffalo, Mia Wasikowska, Josh Hutcherson

Si brinda a una famiglia non convenzionale: due mamme, insieme da 20 anni, la bionda Nic, medico, e la rossa, lentigginosa Jules. Hanno partorito due figli, la 18enne Joni (in onore di Joni Mitchell) e il 15enne Laser. È una famiglia qualsiasi born in USA come quelle etero: genitori severi rompiscatole, figli annoiati ma obbedienti. I guai cominciano quando i figli vogliono conoscere il padre biologico, donatore di sperma: il 50enne Paul, che gestisce un ristorante biologico, single e dongiovanni. Scritto benissimo (con Stuart Blumberg) da Cholodenko alla 3ª regia, il merito principale della commedia è di dare per acquisito e normale il tema della famiglia di una coppia gay. Chi ha scritto che la normalità si riduce a banalità ha torto. Situato in una Los Angeles che non si vede, è un film in cui il mangiare e il bere (vino) sono importanti. L’attenzione è puntata sulla crisi sentimentale di una coppia alle prese con l’età che avanza e con una figlia colta che sta per andarsene a proseguire gli studi. In bilico tra riso e pianto, divertimento e tenerezza, è recitato da un quintetto di attori in gara di bravura, ricco di dialoghi insolitamente complessi, sfumature, dettagli precisi, pause significative che ripropone un vecchio e irrisolto problema: esiste una scrittura femminile? Distribuisce Lucky Red.La recensione del film è tratta da:il Morandini 2016a cura di Laura Morandini, Luisa Morandini, Morando MorandiniZanichelli editore

 



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...